I migliori deumidificatori, secondo gli esperti

L’arrivo dell’estate è sinonimo di cielo soleggiato, clima caldo e, come si intuisce, molta umidità. Purtroppo, questa appiccicosità non sempre rimane all’esterno. Può insinuarsi nella tua casa e rendere gli spazi già umidi come il bagno e la lavanderia ancora più umidi.

È qui che entra in gioco il deumidificatore. A differenza di un umidificatore, che aggiunge umidità all’aria, un deumidificatore rimuove l’acqua in eccesso dall’ambiente, prevenendo muffe, umidità ed altri problemi che possono danneggiare la salute.

Ma come funzionano esattamente i deumidificatori e come puoi capire quale sia la soluzione migliore per la tua casa?

Qui, i maggiori esperti di rispondono alle tue domande più importanti e forniscono le loro scelte di prodotti accuratamente selezionati.

Come funzionano i deumidificatori?

La maggior parte dei deumidificatori aspira l’aria umida attraverso un ingresso utilizzando un compressore interno e una ventola. L’aria passa attraverso serpentine fredde che estraggono l’umidità in eccesso e la condensano nel serbatoio. L’aria secca viene quindi immessa di nuovo nella stanza.

Qual è la regolazione ottimale dell’umidità?

Per la maggior parte, una casa con un’umidità compresa tra il 30 e il 50% è ideale, essendo più alta in estate e più bassa in inverno. Quando supera questo valore, lo spazio può diventare un terreno fertile per muffe, acari della polvere e altre creature saprofite.

Come faccio a scegliere il deumidificatore della giusta dimensione?

Le dimensioni della stanza e l’umidità determinano quanto grande o piccolo dovrebbe essere il deumidificatore ideale. Più grande e più umido il tuo ambiente è, e più potente la dovrà essere la unità adatta. I deumidificatori sono dimensionati in base a quante pinte di umidità possono rimuovere in un giorno:

  • Piccolo: Rimuove 30-35 pinte di umidità
  • Medio: Rimuove 35-50 pinte di umidità
  • Grande: Rimuove 60-70 pinte di umidità

Tieni presente che i deumidificatori di grande capacità spesso richiedono di scaricare fisicamente l’acqua catturata (a meno che non abbia un attacco per tubi flessibili o una pompa), quindi preparati a gestire il deumidificatore secondo le necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *